Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Salute e benessere’ Category

Direttamente dal sito dell’Ansa:

FIRENZE, 9 MARZO – E’ mistero su una nube che odora di gas, non pericolosa, che ha invaso tutta Firenze.Si tratta di un odorizzante che si diffonde velocemente nell’aria e che solitamente e’ usato per caratterizzare e identificare l’odore dei gas Gpl e metano, in origine inodori. La conformazione a conca del territorio e l’assenza di vento hanno permesso alla nube di addensarsi sulla citta’. In tilt i centralini delle forze dell’ordine e dei Vigili del Fuoco.”

Non sanno cos’è ma hanno fretta di specificare NON PERICOLOSA. So solo che l’odore è veramente forte, da mal di testa.

Dite che è l’ora di fare i bagagli? Da che parti state?

fungo_atomico.jpg
Annunci

Read Full Post »

In palestra seguo ormai da mesi il solito corso a metà tra l’aerobica e la danza latino-americana, si, lo so, una pagliacciata, ma mi diverto come una matta.

La volta scorsa l’insegnante ha sfoderato un nuovo cd, dunque nuova compilation e nuova “coreografia” da inventare. Nella sequenza brani uno in particolare mi ha fatto buttare via, specialmente per quello che dobbiamo fare: 4 minuti di canzone durante i quali dobbiamo fare infiniti saltelli sul posto (sudata infernale) e durante il ritornello chapa la gallina chapa la gallina chapa la gallina coccodè dobbiamo far finta di tirare il collo a una gallina per poi farne il verso. Si, leggo nelle vostre menti, siamo un gruppo di ridicole. Ma non è questo il punto.

Torno a casa e mi metto in rete alla ricerca del motivetto caraibico. Scopro così che al corso di latinoamericano, con la maestra brasiliana, mi fanno ballare una canzone che non è chapa la gallina, ma “ciapa la galeina” 100% musica romagnola….

…a un certo punto urlano anche una cosa del tipo “parola di Francesco Amadori!”

P.s: Ankou non ero io quella equilibrata???? 🙂

Read Full Post »

“Apri la bocca, chiudi la bocca”

“Apri la bocca, chiudi la bocca”

“Si, ti serve l’apparecchio.”

Eh, grazie, lo sapevo, sono venuta qui per questo!

“Hai i denti dritti ma il morso non combacia, fatti le radiografie e torna da me”

Okay, niente di più semplice.

“Sono 70 euro”

banda_bassotti.png

Read Full Post »

Rossetto al piombo

Rossetti che contengono dosi troppo elevate di piombo, con tutte ole conseguenze che potete immaginare, questa l’ultima bella notizia dagli USA.

rossetto.jpg

Un laboratorio indipendente, nell’ambito della campagna per la sicurezza dei cosmetici ha rilevato tracce consistenti di Pb in oltre il 61% dei prodotti testati, molti dei quali con oltre 1ppm, soglia massima per qualsiasi sostanza possa essere ingerita stabilita dalla Food & Drug Administration.

I marchi incriminati: (altro…)

Read Full Post »

Un paio di mutande nuove può fare la felicità

slip.jpg

Read Full Post »

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/3U-ij9MAzjg" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Direttamente dal dito di MORGAN

Gramos, come ho già scritto qui, necessita di cure che lo tengano in vita, Miriam ed Helga hanno bussato a mille porte, soprattutto istituzionali, ma nulla, un bel nulla, solo promesse. Così ho pensato di lanciare l’iniziativa “Un altro anno per Gramos”!
La sfida è di raccogliere i 22.000 euro necessari entro la fine di ottobre, lo so, è una pazzia, ma voglio crederci e provare a donare ancora innumerevoli sorrisi a Gramos!
Se tutti donassimo 10 euro (una volta al cinema o una pizza) raggiungeremmo quell’obiettivo in 2200 persone. Duemiladuecento persone che con la forza propulsiva dal basso hanno deciso che Gramos possa vivere almeno un altro anno.
Siamo migliaia e migliaia di blog, possiamo farcela. Come è ovvio, tantissimi di voi conoscono i miei modi quando lancio un’iniziativa, tutto sarà documentato con la massima trasparenza e i documenti lo testimonieranno.
Ho l’intenzione, voglio subito essere chiaro anche in questo, quando raggiungeremo l’obiettivo, di citare nome e cognome e cifra donata, quindi beneficenza attiva e responsabilità personale. Inoltre, seguirò passo dopo passo in questi prossimi mesi l’evento, ci metterò la faccia io pubblicamente e farò un video della consegna del denaro. Lo sapete, su questi aspetti di fiducia e trasparenza non transigo, non vi devono essere né ambiguità né dubbi da parte di nessuno.

Però ho bisogno di tutti voi, alcune proposte, ma ognuno può trovare altre soluzioni ovviamente:
1- Mettere bene in vista l’iniziativa con il video qui sotto e/o questo post.
2- Chiedere ad altri blog di diffondere l’iniziativa.
3- Mandare decine e decine di mail ai vostri contatti per fare conoscere la vicenda di Gramos.
4- Scrivere a giornali, televisioni, radio e quant’altro.
5- Inviare comunicati stampa.
6- Parlarne con attori, registi, presentatori televisivi, scrittori, dj, ballerini, pittori, designer, cantanti che possano grazie alla loro posizione pubblica diffondere ulteriormente l’iniziativa.
7- Organizzare banchetti pubblici che parlino di Gramos (domani preparerò un volantino).
8- Parlarne a conoscenti e amici.
9- Scrivere il contocorrente che poi vi darò e il nome GRAMOS sull’auto, sullo scooter, sulle magliette, sugli zaini, sugli sms, ovunque dove legalmente si possa fare per diffondere l’iniziativa.
10- Parlatene con la nonna, con il fratello, con la zia, con il datore di lavoro, con la maestra, con il collega di lavoro, con il parroco, con il medico, con il commercialista, con il panettiere, con il farmacista, con tutti coloro che conoscete e chiedete loro di aiutarvi a salvare Gramos.

Spesso in Italia ci lamentiamo del sistema che fa schifo e dei politici farabutti, facciamo vedere che i cittadini italiani possono fare molto senza aspettare anni e anni di promesse e bugie.
Le donazioni vanno effettuate con la causale “Un altro anno per Gramos” qui:

c/c bancario 3383/85 Banca di Credito Cooperativo di Riano
Abi 08787
Cab39350
Cin X

Read Full Post »

Capisco che siano noiose. E che si, al mare specialmente, ne faremmo volentieri a meno, con ali o senza ali. Capisco che a volte il mal di pancia sia lancinante e che gli sbalzi di umore ci facciano sembrare Wanna Marchi durante una crisi isterica.

Come dice Luttazzi, uomo fantastico: "Non ti fidare mai di una cosa che sanguina per cinque giorni e non muore".

E allora, direttamente dagli STATES (e da dove sennò??) arriva il rimedio che elimina per sempre il fastidiosissimo inconveniente: la molecola "levonorgestrel ed etinilestradiolo" (ehhhhh???!!??) da prendere tutti i giorni.

Già assumendo un anticoncezionale mi sembra di andare ad alterare qualcosa di naturale, che dovrebbe scandire i tuoi ritmi di vita dall’adolescenza fino alla menopausa. Pensare ad una pillola che fa scomparire il ciclo mi inquieta. Come già detto il ciclo ha molti contro, ma ogni persona ha una sua evoluzione, un suo equilibrio fisico, che va rispettato. Assumere un farmaco 365 giorni su 365, senza scopi terapeutici, sembra innanzitutto una schiavitù ma anche e soprattutto un oltraggio ingiustificato al nostro fisico.

Leggo su un articolo di repubblica (http://www.repubblica.it/2007/05/sezioni/esteri/pillola-anti-ciclo/pillola-anti-ciclo/pillola-anti-ciclo.html) che il prodotto ha un mercato potenziale di 40 milioni di clienti. Ma a chi interessa? Modelle e atlete? O adolescenti incapaci di sopportare di non poter fare il bagno al mare?

Ma poi non ho capito una cosa: se qualcosa va storto, da cosa ti accorgi che sei rimasta incinta?

Read Full Post »